I piatti del Ristorante Il Pescatore, Chef Orazio

Il nuovo modo di intendere l'aperitivo

Non c'è alcun dubbio che il piatto a cui dedico molta attenzione sono le cruditè. Servire un piatto crudo è qualcosa di indescrivibile!!!
Sono anni che servo pesce crudo di ottima qualità, arriva dalla Sardegna, dalla Sicilia, dalla Puglia e dalla Toscana ma ancora oggi non riesco a scegliere quale di questi mari sia più buono!

A mio avviso il Gambero rosso/violaceo di Gallipoli - mia terra natale - è il migliore che esiste in Italia, gli scampi siciliani di Mazzara li preferisco ai sardi e ai toscani perché per me sono leggermente più salati e mangiandoli crudi si sente il sapore del mare.
Anche i ricci e i tartufi li faccio arrivare da Gallipoli. Il fiore all'occhiello è l'Ostrica Selvaggia che viene pescata in profondità di 40-50mt nella Baia di Gallipoli e a parole non posso descriverne la bontà!!

Potrete gustare il carpacci di tonno o di spigola, di salmone o di coda di rospo oppure di triglie. Tra i carpacci prediligo quello di ricciola, sempre preveniente da Gallipoli.

Una ventina gli antipasti che mi piace servire e proporre alternativamente: i graté, i moscardini con le patate, il purè di ceci con gamberi, i gamberi con lardo di colonnata, le vongole in guazzetto, la zuppa di cozze, le polpette di baccalà: le alicette ripiene con gamberi e zucchine; le canocchie bollite; i calamaretti fritti.

la pasticceria

Negli ultimi 2 anni mi sono specializzato nei dolci. Non ne faccio molti ma quelli che faccio vale la pena di assaggiarli: flan di cioccolato ricoperto da una salsa di cioccolato bianco; la crema rovesciata con salsa mou; la zuppa inglese, fragole cotte nel marsala con zabaione, fragole in smoking.